Subscribe to RSS feeds

domenica 29 marzo 2009

Un tranquillo week-end di resistenza

Alla Fiera di Roma il popolo della libertà si dava ai piaceri della autocelebrazione vaneggiando sulla oppressione culturale della sinistra, santificando Craxi e sbandierando la carta dei valori (svuotati). Tre giorni di gloria ed esaltazione da far impallidire per l'invidia tanti regnanti, passati e futuri.

Presa dall'atmosfera ho voluto anch'io dare il mio contributo.
Ma all'Italia in cui credo, che resiste e pretende verità e giustizia.
All'Italia che comunque c'è e vuole farsi sentire.

Non c'erano podii nè folla anche se i protagonisti lo avrebbero meritato.
C'era invece un gruppo di persone davanti alla Questura di Roma in un assolato sabato mattina per esprimere solidarietà a Gioacchino Genchi insieme a Salvatore Borsellino, Sonia Alfano e Benny Calasanzio.
La nostra stima e il nostro sostegno saranno il palco per lui e tutti quelli che nonostante le secchiate di fango che ricevono non smettono di lottare.

Il popolo della verità in un Paese al contrario.

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

6 commenti:

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

L'altro giorno stavo cercando in rete delle foto riguardanti il sit-in. Non le avevo trovate.
Per fortuna adesso ci pensi tu.
Va bene così.
Resistenza continua :-)

articolo21 ha detto...

Ma come mai eravate meno che alla Fiera di Roma? Chissà... Forza e coraggio!!!

Pietro ha detto...

bravi!

natale ha detto...

Perchè l'Italia onesta esiste ancora...

Ermes ha detto...

ciao Kristel, che ne dici se ci aggiungiamo tra i link?

Kristel ha detto...

@ Ermes,
con grande piacere!